Articoli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL SITO

Il presente documento definisce le condizioni generali per l'utilizzo del sito internet www.sea89.it ("Sito") da parte degli utenti ("Utenti").
Il titolare del Sito web www.sea89.it è S.E.A. 89 S.r.l., con sede legale in Roma, Via C. O. Zuretti n. 7, tel. 06.6532632, C.F. e P. I.V.A. 03657481002, e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
La navigazione e l'utilizzo del sito web comportano l'accettazione delle Condizioni Generali qui riportate che l'utente dichiara di aver visionato e di accettare.
Il Sito è destinato all'uso personale dell'Utente e, pertanto, non può essere modificato, riprodotto, copiato, distribuito, venduto, sfruttato in qualsiasi modo per fini commerciali.

DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE ED INDUSTRIALE

Tutti i contenuti di questo Sito sono protetti dal diritto d'autore (copyright) e sono di proprietà di S.E.A. 89 S.r.l. così come la sua struttura.
In particolare, a norma della Legge n. 633/1941 (Legge sul diritto d'autore), la struttura ed il contenuto del sito sono protetti contro duplicazioni, traduzioni, inserimento o trasformazione dello stesso in altri media, incluso l'inserimento o la trasformazione con mezzi elettronici. La riproduzione e lo sfruttamento economico di tutto o di parte del contenuto di questo sito sono consentite solo previa autorizzazione scritta di S.E.A. 89 S.r.l. In particolare, la duplicazione di informazioni o dati, l'uso dei testi o di parte di essi o delle immagini contenute nel sito è consentita solo a seguito dell'espresso consenso di S.E.A. 89 S.r.l. Anche le illustrazioni, a norma dell'art. 1 della Legge n. 633/1941, sono protette dal diritto d'autore.
Ogni utilizzo improprio e/o non autorizzato sarà ritenuto illecito ai sensi della Legge n. 633/41.
Pertanto, ai sensi dell'art. 156 della suddetta legge "Chi ha ragione di temere la violazione di un diritto di utilizzazione economica a lui spettante in virtù di questa legge oppure intende impedire la continuazione o la ripetizione di una violazione già avvenuta sia da parte dell'autore della violazione che di un intermediario i cui servizi sono utilizzati per tale violazione può agire in giudizio per ottenere che il suo diritto sia accertato e sia vietato il proseguimento della violazione. Pronunciando l'inibitoria, il giudice può fissare una somma dovuta per ogni violazione o inosservanza successivamente constatata o per ogni ritardo nell'esecuzione del provvedimento".
Inoltre, in virtù dell'art. 10 della Convenzione di Berna sul diritto d'autore, recepito in Italia dall'art. 70 della Legge n. 633/1941, è consentito il diritto di citare, ovvero di riportare parzialmente, i testi delle pagine del sito, fermo restando l'obbligo di citare la fonte e di apporre il nome dell'autore.